ECCELLENZE DI SICILIA. Officine Creative Digitali di Michele Spaticchia, di Capo d’Orlando, scelta dall’Anpal per l’incontro con il Ministro su giovani e lavoro digitale.

Giovani e lavoro digitale: il Ministro Poletti incontra i protagonisti delle esperienze realizzate.  La  Sicilia  presente  con un suo rappresentante, Michele Spaticchia di Capo d’Orlando.

di Franco Spaticchia


Officine Creative Digitali di Michele Spaticchia, di Capo d’Orlando, scelta dall’Anpal (l’Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro) fra le nuove start-up digitali in rappresentanza della Sicilia.

Si è svolto a Roma, presso la sede nazionale dell’Inail, alla presenza del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti, dei rappresentanti della stessa Inail, di Invitalia, Google ed Unioncamere,l’incontro sul tema del lavoro che cambia sotto la spinta della diffusione delle tecnologie digitali e dell'automazione, per poter affrontare al meglio la sfida dell’innovazione.

Presente all’evento romano, anche un giovane di Capo d’Orlando, Michele Spaticchia, 30 anni che, scelto dall’Anpal, l’Agenzia Nazionale delle Politiche Attive del Lavoro, ha rappresentato la Sicilia fra le nuove start-up digitali.

Nell’illustrare la sua azienda, “Officine Creative Digitali”, Michele Spaticchia ha riscosso un notevole successo come esempio di auto-imprenditorialità basata proprio sulle competenze digitali. Fra i servizi offerti agli Enti e ai privati vi è la geo-localizzazione attraverso gli strumenti di Google e le foto a 360° delle bellezze artistico-architettoniche e dei luoghi di interesse turistico-culturale e paesaggistico-ambientale e la loro implementazione in digitale, la diffusione, attraverso un portale web, di una rete per la fruizione turistica delle risorse e delle tipicità, e innovativi servizi di prototipazione aziendale, tecnico-professionale e la realizzazione di modelli e opere creative attraverso le innovative stampanti 3D.

Per il giovane Spaticchia: “Siamo stati scelti come esempio di successo della misura Selfiemplyment di Invitalia e così ho raccontato  la mia  storia imprenditoriale innovativa davanti al Ministro. Una bellissima esperienza che mi gratifica e mi incoraggia e che spero possa servire d’esempio anche per tanti miei coetanei che vogliono tentare la via dell’autoimprenditorialità”.

 

 RASSEGNA STAMPA: Gazzetta del Sud del 04.03.2018GLPress del 05.03.2018 - 98zero notizie 06.03.2018 - capodorlandonline.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *